Museo Diocesano di Arte Sacra di Rossano

    Comune: Rossano

    Indirizzo: via Arcivescovado, 5 - 87067 Rossano (CS)

    Telefono: +39-0983525263

    Fax: +39-0983525263

    Email: info@museocodexrossano.it

    Web: www.museocodexrossano.it

    Orario: Dal 16/09 al 30/06: 09.30-12.30; 15.00-18.00. Festivi: 10.00-12.00; 16.00/18.00 Dal 01/07 al 15/09: 09:30-13:00; 16:30-20:30. Giorni di chiusura: lunedi', 1 gennaio, Pasqua, 25 dicembre. 5 EURO BIGLIETTO INTERO 4 EURO BIGLIETTO RIDOTTO (Gruppi da minimo 20 persone, residenti nel comune di Rossano, Soci AMEI) 3 EURO BIGLIETTO SCUOLE ( e bambini da 7 a 14 anni) Ingresso Gratuito: -Bambini sotto i 6 anni -Portatori di handicap + 1 accompagnatore -Guide ed accompagnatori abilitati Le tariffe riportate includono la spiegazione delle miniature nella sala Codex

     

     

    Il Museo Diocesano e del Codex fu naugurato nel 1952 per volere dell’arcivescovo Giovanni Rizzo e fu il primo Museo Diocesano ad essere istituito in Calabria. La struttura museale nacque all'interno di alcuni locali ricavati dalla sagrestia della Cattedrale di Maria Santissima Achiropita. Nello spazio composto da due sale vennero raccolte testimonianze artistiche, suppellettile sacra e liturgica, insieme ad altro materiale documentario di varia epoca, compreso il prezioso evangelario greco, il Codex Purpureus Rossanensis. Nel 1977, per volere dell’Arcivescovo Antonio Cantisani, si effettuò un riordino delle due sale espositive. Nel corso degli anni, per dare un adeguato spazio alle opere d'arte esposte, si decise di ristrutturare due ali del Palazzo Arcivescovile retrostanti la Cattedrale da destinare a Museo. I lavori furono avviati nel 1985-86 sotto l'arcivescovo Serafino Sprovieri e il 9 dicembre 2000 fu inagurata la nuova sede dall'arcivescovo Andrea Cassone. Un nuovo progetto di valorizzazione e Musealizzazione del Codex è stato avviato nel 2010 sotto l’arcivescovo Santo Marcianò, il quale ha promosso, presso la sede Unesco di Roma, l’inserimento del Codex Purpureus nel registro “Memory of the World”. Nel 2014, sotto l’attuale arcivescovo Giuseppe Satriano, sono stati avviati nuovi lavori di ristrutturazione e modernizzazione del Museo ed è stato realizzato un innovativo percorso museale. 

    Il Nuovo Museo Diocesano e del Codex, inaugurato Il 3 luglio del 2016, si presenta con una moderna riorganizzazione, basato sulla distinzione di due principali sezioni,  una dedicata al Codex Purpureus, l’altra alla storia della diocesi e della città di Rossano nei secoli, attraverso l’esposizione delle opere più rappresentative che ancora oggi si conservano.


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati