Due capolavori di Piola e Carlone

    Due nuovi capolavori nella collezione del Museo

    Il percorso del Museo Diocesano si arricchisce di altre due nuove opere che andranno a costruire un itinerario con cui ripercorrere, tramite le immagini e la qualità artistica, le vicende relative alla Passione di Cristo e alla prossima Pasqua.

    Si tratta di due dipinti di proprietà del Seminario Arcivescovile di Genova raffiguranti Gesù che scaccia i mercanti dal tempio di Giovanni Battista Carlone e la Deposizione di Cristo, attribuita ad Anton Maria Piola. Entrambe le opere sono state restaurate a cura del Laboratorio di restauro della Regione Liguria, sotto la direzione di Franco Boggero (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona) e in collaborazione con l’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Genova.

    Entrambi i dipinti sono stati rintracciati grazie alla campagna di catalogazione dell'Arcidiocesi indetta dalla C.E.I.; quindi grazie al rapporto di stretta collaborazione istituito con il Laboratorio di restauro della Regione Liguria è stato possibile avviare i lavori di recupero. Non si conoscono i particolari riguardo all’arrivo delle due opere al Seminario: nonostante la mancanza di dati storici più certi, è stato possibile attribuire la Cacciata dei mercanti dal tempio alla produzione di Giovanni Battista Carlone, come Franco Boggero ha subito individuato.

    Le opere rimarranno in deposito presso il Museo Diocesano per qualche tempo, e quindi saranno nuovamente restituite al Seminario Arcivescovile.

    Ingresso libero.

    Per informazioni:  Tel. 010 2475127 (biglietteria da lunedì a domenica 12.00-18.00 – chiuso il martedì) www.museodiocesanogenova.it, email info@museodiocesanogenova.it       


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati