Collezione

    Opere del periodo 1473- 1668
    I beni conservati nel museo si riferiscono alla storia della Congregazione di S. Maria della Consolazione fondata da P. Giovanni Battista Poggi in Artoria nel 1473 e poi trasferita a metà Seicento nel quartiere di San Vincenzo in zona Brera. Si sa che la chiesa di Artoria fu all’ inizio piccola e modesta, ma intorno al 1500 il nobile Ansaldo Grimaldi la trasformava in un tempio vasto e grandioso, del quale si fa menzione in un manoscritto del Pasqua; avevano concorso alla sua edificazione il patrizio Antonio Spinola, concorsero al magnifico ornamento dell’ altare maggiore e delle cappelle anche altri nobili, quali i Vigo, gli Interiano, i Vivaldi, i Zerbino, i Durazzo e personalmente Giovanni Pallavicini, ed altri. La chiesa fu demolita nel 1668. Di questo periodo si conservano cantorali miniati, una natività di ceramica del Luca Robbia, la statua di marmo del frontone della facciata, alcuni paramenti liturgici discretamente conservati, un piccolo affresco di Perin del Vaga, due tavole una di Antonio da Como e una di Antonio Semino, e la Cena del Cambiaso.


    Opere del periodo 1668 – 1798
    Di questo periodo sono in consegna paliotti stupendi e relativi apparati cerimoniali, piviali, pianete, dalmatiche, veli omerali, ecc.
     

    Opere del periodo successivo al 1798
    Si sa dell’ esproprio subito dalla Repubblica genovese e come gli agostiniani ritornassero nel 1816. Nel frattempo la Chiesa Consolazione divenne sede della parrocchia di S. Vincenzo e ne erditò ternari, paliotti, veli omerali, l’ altare della B. Vergine del Rosario, ecc. In compenso furono alienati quadri come l’Ascensione del Brea, un’Adorazione dei magi, opera fiamminga.


A.M.E.I. Sede legale Pisa, P.zza Duomo n.17 - sede operativa: C/O Museo Diocesano Tridentino, P.zza Duomo 18, 38122 TRENTO
Tel.:0461 234419 / Fax: 0461 260133 / Email: info@amei.info
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italiani- tutti i diritti riservati