Sede

    Situata nel cuore di Milano, la chiesa di San Fedele fu realizzata a partire dal 1569 per volere dei gesuiti, chiamati nella città da Carlo Borromeo. L’architetto incaricato del progetto fu Pellegrino Tibaldi (1527-1596), che concepì un monumentale edificio a navata unica in conformità con le esigenze liturgiche della Controriforma. La chiesa fu consacrata nel 1579 dallo stesso arcivescovo Borromeo, ma la sua costruzione proseguì nei decenni successivi per mano di architetti che subentrarono a Tibaldi nella direzione dei lavori: Martino Bassi (1586), Francesco Maria Richini (1629) e Antonio Biffi (1684). L’altare maggiore e la facciata furono terminati solo negli anni Trenta dell’Ottocento, sotto la direzione di Pietro Pestagalli.

    Soppressa la Compagnia di Gesù nel 1773, la chiesa passò alle cure dei canonici della vicina chiesa di Santa Maria alla Scala, abbattuta in quel periodo per fare posto al Teatro alla Scala. La chiesa di San Fedele fu danneggiata dai bombardamenti dell’aprile 1943 e due anni dopo, per volere dell’arcivescovo Ildefonso Schuster, tornò alle cure dei padri gesuiti che avviarono una serie di attività sociali, culturali e artistiche ancora oggi riunite nella Fondazione Culturale San Fedele.


A.M.E.I. SEDE LEGALE:Pisa, P.zza Duomo n.17
SEDE OPERATIVA Museo diocesano Piazza XI febbraio, 10 - 48018 Faenza
Cell.: 340.3365131 / Email: info@amei.info presidente@amei.biz
Copyright 2010 - A.M.E.I. Associazione Musei Ecclesiastici Italian